Error: No articles to display

Rinnova il tuo aiuto per migliorare la qualità della vita dei nostri anziani.

 

    VOGLIO DONARE

 

Errore
  • Errore nel caricamento del componente: com_finder, 1

Finalità

La riabilitazione è un processo di soluzione dei problemi e di educazione, dove l’intervento riabilitativo, clinico, assistenziale e sociale sono sempre presenti e devono essere necessariamente coordinati durante tutta la degenza del paziente, onde portare la persona a raggiungere il miglior livello di vita possibile sul piano fisico, funzionale, sociale ed emozionale con la minor restrizione possibile delle sue scelte operative.

Per essere efficace deve essere mirata su obiettivi plurimi, programmati in modo ordinato perché l’autonomia raggiungibile riguardi la persona nella sua globalità, (cioè la sua qualità di vita negli aspetti clinici, psicologici e sociali).

La riabilitazione si estrinseca nell’applicazione di tecniche e metodiche che, tenendo conto dello stato clinico del paziente con le sue singole o plurime componenti patologiche, sono rivolte a recuperare uno stato funzionale compromesso da un unico o da più eventi concomitanti ed identificabili (evento/i indice).

Staff

Il personale coinvolto nell’erogazione dell’attività sanitaria, riabilitativa e socio-assistenziale é il seguente:

  • Medico
  • Terapisti della riabilitazione
  • Logopedista (in convenzione) 
  • Infermieri Professionali
  • OSS
  • OTA/ASA
  • Assistente Sociale
  • Psicologa

Specialisti consulenti ( neurologo-ortopedico-radiologp-dermatologo- ecc..)

Servizi erogati

1. Area della riabilitazione specialistica
Vengono definiti interventi riabilitativi specialistici quelli da effettuarsi:
– nell’immediata fase post acuta, conseguente ad un evento indice e quando l’intervento riabilitativo, fondato su un elevato impegno medico e tecnico-strumentale specialistico, può positivamente influenzare i processi biologici che sottendono
il recupero o il corretto evolversi della funzione, riducendo l’entità della menomazione/disabilità;
– in presenza di recidive dell’evento indice con elevata probabilità di recupero funzionale.


2. Area della riabilitazione generale e geriatrica
Vengono definiti interventi riabilitativi generali quelli da effettuarsi:
– in fase di consolidamento della disabilità da pregresso evento e quando le condizioni generali del paziente e la prognosi degli esiti della menomazione controindicano un intervento riabilitativo intenso e settoriale
– in presenza di recidive dell’evento indice con ridotta probabilità di recupero funzionale
– in seguito a trasferimento da unità operativa (U.O.) di riabilitazione specialistica per la continuazione del progetto riabilitativo individualizzato (P.R.I.)
– in età geriatrica in concomitanza di pluripatologia a rischio di riacutizzazione (instabilità).


3. Area della riabilitazione di mantenimento
Vengono definiti interventi riabilitativi di mantenimento quelli da effettuarsi nel periodo precedente la dimissione verso il domicilio o le residenze sanitario assistenziali o altra struttura socio sanitaria.
Tali interventi hanno l’obiettivo di raggiungere sia la stabilizzazione delle condizioni cliniche sia anche “piccoli guadagni funzionali”, in un contesto di ricovero riabilitativo caratterizzato da una bassa intensità assistenziale.
Viene definita stabilizzazione, la riabilitazione di mantenimento effettuata su pazienti affetti da patologie acute o riacutizzate in via di risoluzione che richieda periodi brevi di ricovero.
Viene definita di reinserimento la riabilitazione di mantenimento effettuata su pazienti affetti da pluripatologie con deterioramento progressivo delle condizioni funzionali.

Posti Letto

La Fondazione Benefattori Cremaschi Onlus come unità d’offerta di Cure Intermedie è accreditata dalla Regione Lombardia per i seguenti volumi:
 n. 130 posti letto a contratto con ATS Val Padana
 n. 6 posti accreditati in regime di solvenza totale
 n. 7500 trattamenti ambulatoriali

Modalità di accesso

Le domande di ricovero ordinario devono essere redatte dai Medici di Medicina Generale o dai medici delle Unità Operative Ospedaliere, delle RSA o di altre strutture sanitarie.

Per le persone residenti in provincia di Cremona: la domanda deve essere corredata dalla Scheda di accesso o dalla Scheda di inserimento in U.O. di riabilitazione. Per le persone residenti fuori provincia la domanda deve essere corredata da una relazione clinica. Le domande devono essere complete di: luogo e data di nascita, residenza e codice fiscale del richiedente, recapito telefonico dei familiari.

La valutazione delle domande spetta alla Direzione Sanitaria dell’ Istituto.

Le domande devono essere consegnate all’ufficio Segreteria della Direzione Sanitaria personalmente o a mezzo fax.

L’ufficio è aperto al pubblico dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 16 Tel. 0373/206236 fax 0373/206263.

Le persone residenti fuori della Regione Lombardia devono chiedere preventivamente l’autorizzazione al ricovero alla ATS di residenza. Informazioni in merito alle modalità di presentazione delle domande di ricovero e alla lista di attesa possono essere richieste alla Segreteria della Direzione Sanitaria e all’Ufficio Ricoveri.

Tariffe per l'utenza

La degenza è gratuita. La spesa è sostenuta dal Sistema Sanitario Regionale.
È possibile fare richiesta di ricovero in solvenza totale, nell’ambito dei posti accreditati, corredata da documentazione clinica, nei casi seguenti:
 • al termine del periodo di degenza quale soluzione temporanea valutata con il servizio di assistenza sociale, a condizioni cliniche stabilizzate qualora vi siano difficoltà sociali  o familiari che rendono temporaneamente impossibile la dimissione
 • per le persone residenti fuori Regione in attesa del rilascio dell’autorizzazione al ricovero dell’ASL o ATS
 • in alternativa al ricovero ordinario, a seguito di valutazione-autorizzazione del Direttore Sanitario.
L’autorizzazione spetta esclusivamente alla Direzione Sanitaria.


La degenza a totale solvenza è:
– di E 135,00/die per camera doppia (è previsto il versamento di un deposito cauzionale di E 1.300,00).
– di E 160,00/die per camera singola (è previsto il versamento di un deposito cauzionale di E 1.500,00).

 

Utilizziamo i cookie per garantire la migliore esperienza utente sul nostro sito Web.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo