Centralino: +39 0373 2061

FBC Onlus si aggiudica il bando regionale per gli Enti del Terzo Settore con il progetto “SPA – Spazi di promozione e attivazione: il benessere degli anziani nella comunità”, con un finanziamento di 120.000 euro complessivi, dei quali 96mila in qualità di Ente capofila e 24mila per la quota partner.

A fianco di Fondazione Benefattori, un gruppo di partner che condividono la mission, ovvero il contrasto alla solitudine dei fragili e degli Anziani: le Associazioni Aima; Insieme per la famiglia; Tartaruga; il Circolo Acli e la Casa del Pellegrino. Al progetto, inoltre, contribuiscono realtà del Territorio che da sempre dimostra una particolare sensibilità al tema della Cura, dei ponti intergenerazionali e al benessere sociale. Questa rete di sostegno vede protagonisti il Comune di Crema, l’Asst, Comunità Sociale Cremasca, l’IIS Sraffa, il Centro Ricerca Galmozzi, l’Auser cittadina, l’Asd Overlimits e la Cooperativa Ergoterapeutica.

Una rete importante per il raggiungimento degli obiettivi progettuali, che constano nell’anticipare e individuare nuove fragilità mediante azioni di aggancio e presa in carico leggera, sostegno all’autonomia, socializzazione. Per questo si intendono aumentare le iniziative e percorsi di coinvolgimento attivo e partecipato degli Anziani mediante azioni di comunità e di promozione del benessere bio psico sociale. Da ultimo si vuole supportare e garantire interventi, promuovendo la conoscenza dei servizi del territorio a favore degli Anziani, dei loro Caregivers.

“Auspichiamo di poter lavorare per i prossimi 18 mesi mediante azioni in grado di favorire la ripresa della vita in comunità per gli anziani trattare la solitudine dei soggetti fragili e dei loro Caregiver – commenta il direttore sociosanitario Annalisa Mazzoleni – Sarà centrale il tema dell’abitare, al fine di favorire contesti abitativi allargati inclusivi per garantire una soluzione abitativa a chi si trova, per diverse ragioni, impossibilitato a reperirla in maniera autonoma”.

“Siamo soddisfatti dell’obiettivo raggiunto – dichiara la presidente FBC Bianca Baruelli – Puntiamo ad una sempre migliore circolarità di informazioni e consapevolezza tra gli Attori istituzionali e non, che si occupano della fragilità, promuovendo una maggior integrazione socio sanitaria dei servizi e delle azioni progettuali, nell’interesse esclusivo del cittadino”.

Nelle prossime settimane FBC attiverà con i Partner i gruppi di coordinamento di progetto per l’avvio delle attività dal mese di Settembre 2023. “Ringraziamo i Partner per il contributo dato e la rete di sostegno per la fiducia riservataci”.