Centralino: +39 0373 2061

La Residenza Sanitaria Assistenziale (RSA) della Fondazione Benefattori Cremaschi si prende cura delle persone anziane con disabilità o, comunque, con compromissione dell’autosufficienza, rappresenta un luogo di accoglienza e cura dove trovano spazio assistenza sanitaria e sociosanitaria, attività di recupero funzionale e sociale.

Con la possibilità di usufruire di ricoveri temporanei o di lungo periodo – la cosiddetta Long Term Care – la RSA di Crema offre agli anziani residenti:

  • una sistemazione residenziale (Residenza) con una connotazione il più possibile domestica, organizzata in modo da rispettare il bisogno individuale di riservatezza e di privacy e da stimolare al tempo stesso la socializzazione tra gli anziani residenti;
  • tutti gli interventi medici, infermieristici e riabilitativi (Sanitaria) necessari a prevenire e curare le malattie croniche e le loro riacutizzazioni; nonché gli interventi volti a recuperare e sostenere l’autonomia dei degenti;
  • un’assistenza individualizzata (Assistenziale), orientata alla tutela ed al miglioramento dei livelli di autonomia, al mantenimento degli interessi personali ed alla promozione del benessere psico-fisico dell’ospite. (Linee Guida SIGG).

Fondazione Benefattori Cremaschi gestisce 2 RSA:

  • la RSA ‘C. Lucchi’ di Via Zurla, ancora conosciuta come Casa Albergo, è dotata di 200 posti letto accreditati e contrattualizzati e al suo interno è presente uno specifico Nucleo Alzheimer (20 posti).
  • Presso il presidio di Via Kennedy, 2, invece, è presente il Nucleo A dotato di 20 posti letto (anch’essi accreditati e contrattualizzati).

Affidata alla Direzione Sanitaria della dr.ssa Roberta Colombetti, la cura sanitaria può contare su un’equipe di 4 medici, infermieri e sulle specialità mediche già presenti all’interno dell’offerta di Fondazione Benefattori Cremaschi.

Il servizio è attivo 24 ore su 24 e, su richiesta del medico competente, l’ospite può essere inviato anche a strutture del territorio per approfondimenti diagnostici o terapeutici.

Complementare alla più stretta assistenza sanitaria, l’assistenza socio sanitaria – affidata alla Direzione Gestionale della Dr.ssa Gloria Regazzi – riguarda tutti gli aspetti di aiuto e supporto al benessere psicofisico dell’ospite.

L’igiene personale, la cura della persona, la preparazione e la somministrazione dei pasti così come la stimolazione relazionale sono aspetti fondamentali della cura che, spesso, rappresentano anche il terreno di maggior collaborazione con i famigliari che – oltre alla partecipazione alle scelte di più ampio intervento sanitario – continuano a mantenere un ruolo da protagonisti nella vita e negli affetti dell’anziano. 

L’assistenza ai pasti o durante tutta la giornata da parte di persone che non siano familiari, deve essere richiesta e autorizzata dal Medico di reparto o dal Coordinatore Infermieristico.

Il Servizio Educazione e Animazione è composto da una Èquipe di Educatori Professionali sempre operativi sulla base della programmazione settimanale. Per Fondazione Benefattori Cremaschi quest’area riveste un’importanza strategica perché traduce la convinzione che la cura non si limiti ai soli aspetti sanitari.

L’obiettivo principale è il miglioramento del bene-stare in Struttura attraverso il protagonismo attivo dell’anziano ospite, la costruzione di relazioni, l’espressione dei propri interessi e desideri.

L’Èquipe lavora per lo sviluppo delle aree socio-educative e relazionali e si avvale di metodi e tecniche validate come:

  • ROT (Terapia di Orientamento alla Realtà)
  • Validation Therapy
  • Terapia della Reminiscenza
  • Interventi di Stimolazione Cognitiva
  • Laboratori Psico-Corporei

L’offerta si completa con gite e uscite sul territorio, momenti di festa, laboratori manuali e creativi.

Grazie alla profonda competenza e professionalità di Fondazione Benefattori Cremaschi nel campo della riabilitazione geriatrica e specialistica, anche in RSA il servizio di recupero e sostegno delle autonomie motorie e funzionali è garantito da una équipe specializzata formata da medici fisiatri e fisioterapisti.
Le ampie e attrezzate palestre a disposizione permettono – una volta che le condizioni mediche generali sono stabilizzate e lo consentono – interventi specifici o di gruppo, tesi sia a mantenere o recuperare le capacità motorie piuttosto che quelle funzionali (ad esempio il linguaggio o le funzioni cognitive). Inoltre, qualora fossero indicate, gli ospiti possono accedere a terapie fisiche come la laserterapia, la magnetoterapia o la TENS.

Il personale coinvolto nell’erogazione dei servizi di cura sanitaria, assistenziale, riabilitativa e socio-educativa è così composto:

  •        Medico
  •        Medici specialisti in convenzione
  •        Infermieri Professionali
  •        Terapisti della riabilitazione
  •        OSS/OTA/ASA
  •        Assistente sociale
  •        Psicologa
  •        Animatore e Educatore

L’Équipe multidisciplinare è responsabile della redazione e della periodica revisione del PAI o Piano di Assistenza Individualizzata che, grazie al coordinamento del medico responsabile, effettua una vera a propria valutazione multidimensionale da cui scaturisce un percorso di cura personalizzato e sottoposto a verifica periodica.

Dotato di 20 posti letto in Via Zurla, il Nucleo Alzheimer è un particolare luogo di cura in grado di garantire protezione e sicurezza alle persone affette da un grado severo o moderato della malattia di Alzheimer e che presentano disturbi del comportamento.

Il Nucleo Alzheimer sono strutturati per garantire specifici programmi di attività volti a stimolare e mantenere le capacità residue attraverso approccio non farmacologici come, ad esempio, la Doll Therapy, la Pet Therapy e le attività occupazionali.

Ogni Nucleo Alzheimer è dotato di un giardino strutturato per gestire il wandering e offrire uno spazio protetto in grado di assicurare una specifica stimolazione sensoriale.

All’interno della struttura è presente l’Assistente Sociale, per contattarla chiamare il numero 0373-2061 oppure 0373-206399.
L’Assistente Sociale della RSA è referente per le richieste di inserimento in struttura e per il percorso di protezione giuridica dei nostri ospiti ed è a supporto dei familiari per il percorso di nomina di amministratore di sostegno.
Annualmente viene svolta un’indagine di soddisfazione del servizio i cui risultati vengono comunicati con l’esposizione nelle apposite bacheche all’ingresso.

Il servizio di ristorazione, dotato di cucina interna, è gestito direttamente da Fondazione Benefattori Cremaschi. Il menù, costruito con la supervisione professionale di una nutrizionista, è proposto in diverse versioni durante l’anno.

In casi speciali, sono garantite diete personalizzate in funzione delle particolari condizioni sanitarie.

I pasti vengono serviti nei seguenti orari:

  • colazione tra le 8.00 e le 9.30
  • pranzo 11.45
  • cena 17.45

Esigenze particolari in merito al vitto devono essere segnalate al medico o ai coordinatori infermieristici.

Scarica il menù tipo invernale

Scarica il menù tipo estivo

Nella struttura l’assistenza di culto cattolico è assicurata da un sacerdote, disponibile per colloqui, ascolto e somministrazione dei sacramenti. Viene quotidianamente celebrata la messa.

Le RSA gestiste da Fondazione Benefattori Cremaschi sono entrambe composte da camere singole, doppie e triple. Sono dotate di tutti i confort per garantire una piacevole permanenza.

In ogni sede è disponibile una Chiesa, la Palestra, sale polifunzionali e spazi verdi.

La Struttura di Via Zurla, nello specifico, è immersa in un parco di 4.600 mq ed è dotata di un bar interno.

È garantito il servizio di parrucchiere per uomo e per donna gratuitamente 1 volta al mese. Per informazioni rivolgersi al personale di reparto.

I trasporti sanitari, richiesti dal personale medico della struttura, sono garantiti senza alcun costo aggiuntivo. È prevista l’organizzazione di  trasporti sanitari richiesti dai familiari, per esigenze che esulano condizioni cliniche, con costi a carico dell’ospite.

È garantito il rilascio di certificazioni mediche necessarie all’inoltro di istanze INPS con costo a carico dell’ospite.

All’interno della struttura di Via Zurla è funzionante un bar, aperto anche a clienti esterni.

È attivo un gruppo di volontari dell’AVULSS che offre aiuto per la deambulazione, per ascolto e compagnia.

La struttura è aperta tutto l’anno e l’accesso è garantito   dalle ore 8.00 alle ore 20.00.

Le persone ricoverate, titolari di indennità di accompagnamento, mantengono il diritto di percepire l’indennità mensile spettante.

È obbligo il cambio di residenza dopo due anni di permanenza continuativa presso la RSA.

Possibile effettuare il cambio di residenza, prima dei due anni, previo presentazione di richiesta specifica della famiglia alla direzione delle RSA.

Il diritto di voto è garantito durante la permanenza in RSA.

Fondazione Benefattori Cremaschi aderisce all’accordo territoriale di facilitazione per l’ingresso in RSA. I cittadini cremaschi quindi possono presentare domanda rivolgendosi ai Punti Accoglienza:

  • indistintamente in tutte le RSA del territorio distrettuale;
  • presso i Servizi Sociali comunali;
  • presso il Servizio Sociale Ospedaliero;
  • presso le strutture di Cure Intermedie e i presidi di Cure Sub Acute.

Nei Punti Accoglienza (PA) viene compilata la scheda “Richiesta di Valutazione Multi- dimensionale per l’ingresso in RSA”, per l’avvio del percorso di valutazione finalizzato all’accesso alla RSA e successivo inserimento in lista d’attesa.

Le domande di ingresso di utenti extradistretto cremasco sono accolte ed inserite in una dedicata lista d’attesa gestita dalla RSA. La chiamata dalla lista d’attesa per ingressi extradistretto avviene solo nel momento di esaurimento della lista d’attesa principale.

Il Punto Assistenza presente in Fondazione Benefattori Cremaschi risponde al numero 0373/2061 oppure 0373/2063.99 oppure compilando il form a fondo pagina.

 

È previsto all’ingresso un deposito cauzionale infruttifero di Euro 2.000 che verrà restituito al momento del rilascio del posto letto, fatto salvo che vi siano degli insoluti nei confronti dell’Ente.

È prevista la partecipazione alla spesa da parte della persona assistita nella misura di Euro 68.50 a giornata sia per gli ospiti della RSA che del Nucleo Alzheimer. Dalla retta è escluso il servizio lavanderia, al quale si può aderire al costo di Euro 1,50 al giorno. È compreso nella retta il lavaggio della biancheria intima.

La retta è fatturata in forma anticipata ed entro 5 giorni dalla data di emissione della fattura dovrà essere saldata.

E’ possibile chiedere le dimissioni di un ospite presentando un preavviso di gg. 7 goduti o pagati.

Se la dimissione, dietro richiesta da parte dell’Ospite o di un suo famigliare, avverrà dopo il 20° giorno del mese, bisognerà corrispondere l’intero importo della mensilità.

Entro fine maggio di ogni anno verrà rilasciata, da parte dell’Ente, la certificazione dei costi sanitari ai fini fiscali.

Hai bisogno di maggiori informazioni?

Richiedi assistenza ora

Compila il modulo per avere maggiori informazioni su questo servizio


    Ultime notizie

    Il Servizio Civile in FBC: “Millenials VS Boomers”

    Il Servizio Civile in FBC: “Millenials VS Boomers”

    È ufficialmente aperto il bando Servizio Civile Universale per la selezione di operatori volontari. 6…

    READ MORE
    Comitato di rappresentanza degli Ospiti di FBC: a gennaio le elezioni

    Comitato di rappresentanza degli Ospiti di FBC: a gennaio le elezioni

    Avviato il percorso per la costituzione del nuovo “Comitato di rappresentanza degli Ospiti” di FBC….

    READ MORE
    Un dono che scalda il cuore…

    Un dono che scalda il cuore…

    A un mese dalle Festività, è iniziata la campagna di Natale di Fondazione Benefattori Cremaschi…

    READ MORE